Musei del Regno Unito e Irlanda del Nord 1 Parte

British Museum

Il British Museum ("Museo Britannico") è uno dei più grandi ed importanti musei di storia del mondo. È stato fondato nel 1753 da sir Hans Sloane, un medico e scienziato che ha collezionato un patrimonio letterario ed artistico nel suo nucleo originario: la biblioteca di Montague House a Londra. Questa è stata acquistata dal governo britannico per ventimila sterline ed aperta al pubblico il 15 gennaio 1759. L'attuale presidente è sir John Boyd.Il museo ospita sei milioni di oggetti che testimoniano la storia e la cultura materiale dell'umanità dalle origini ad oggi, ma molti di questi sono ammassati negli scantinati per mancanza di spazio. Si trova in Great Russell Street, a Londra.

Tate Modern

La Tate Modern è una galleria d'arte parte del complesso museale Tate del Regno Unito, le altre gallerie del sistema sono la Tate Britain, Tate Liverpool e Tate St Ives. Si trova a Londra, nella zona di Bankside; è ospitata in una ex centrale elettrica. È dedicata all'arte moderna internazionale. La Tate Modern è la galleria d'arte moderna più visitata al mondo e si stima che ogni anno attiri oltre 4 milioni e mezzo di visitatori.

National Gallery

La National Gallery di Londra, fondata nel 1824, è un museo che, nella sua sede di Trafalgar Square, ospita una ricca collezione composta da più di 2.300 dipinti di varie epoche, dalla metà del XII secolo al secolo scorso. La collezione appartiene al popolo britannico e l'ingresso alla collezione principale permanente è gratuito, anche se talvolta è richiesto il pagamento di un biglietto per accedere ad alcune esposizioni speciali.

Victoria and Albert Museum

Il Victoria and Albert Museum si trova in Cromwell Road (South Kensington) a Londra. È il più importante museo a livello mondiale dedicato alle arti applicate e alle arti minori, ma non mancano sezioni dedicate alla pittura (soprattutto il disegno), alla scultura e all'architettura.L'ingresso è tornato gratuito dal 2001.

National Portrait Gallery

La National Portrait Gallery di Londra è una celebre pinacoteca del Regno Unito, attualmente situata nei pressi di Trafalgar Square in St. Martin's Place, alle spalle della National Gallery.Al suo interno vi si trova una delle più vaste collezioni di ritratti al mondo: l'esposizione si articola su tre piani e conta più di 1300 opere collocate in ordine cronologico, dal Rinascimento all'epoca contemporanea.

Tate Britain

La Tate Britain è una galleria d'arte parte del complesso museale Tate del Regno Unito, le altre gallerie del sistema sono la Tate Modern, Tate Liverpool e Tate St Ives. Si trova a Londra, nella zona di Millbank, fu rinominata Tate Britain quando fu aperta la Tate Modern nel 2000. È dedicata all'arte britannica sia contemporanea che del passato.

Galleria Saatchi

La Galleria Saatchi (Saatchi Gallery) è una galleria londinese d’arte contemporanea che fu aperta da Charles Saatchi nel 1985, con l’intento di mostrare al pubblico la propria collezione. Nel corso degli anni, essa ha occupato diverse location: prima nell’area Nord di Londra, poi la South Bank, lungo il fiume Tamigi, ed è attualmente situata a Chelsea.

Kelvingrove Art Gallery and Museum

Il Kelvingrove Art Gallery and Museum è il museo "civico" di Glasgow in Scozia, situato in Argyle Street, nel West End, sulle rive del Kelvin. Si trova adiacente al Kelvingrove Park e in prossmità del campus principale dell'Università di Glasgow a Gilmorehill.

Ashmolean Museum

L'Ashmolean Museum of Art and Archeology (in italiano Museo Ashmoleano di Arte e Archeologia) fa parte del corpo dei musei dell'Università di Oxford, nella città omonima. Fu fondato nel 1683 ed è uno dei musei pubblici più antichi al mondo.Si trova dislocato nella Beaumont Street, nel centro della città. Possiede, tra le altre collezioni, la Bates Collection (sugli strumenti musicali), il Creswell Archive (sull'architettura islamica) ed una sezione di egittologia. Comprende, naturalmente, anche collezioni di arte antica e moderna. Al momento diverse gallerie sono chiuse per lavori di ristrutturazione.Deve il suo nome al collezionista e storico Elias Ashmole, che raccolse le opere che andarono a costituire il primo nucleo del museo.Alcuni lavori di ristrutturazione iniziati nel 2008 espanderanno l'Ashmolean Museum con nuove sezioni.